Il Pensiero Computazionale

"Un modo di ragionare degli esseri umani, non delle macchine"

Docenti: Solitro Ugo, Boscaini Maurizio

Macro Area: Scienze e ingegneria

Tipologia: Aggiornamento per docenti delle scuole‏

CFU: NON PREVISTI

Classi ammesse:

Monte ore:

  • Complessivo: 24
  • In Ateneo: 24
  • A Scuola: 0
  • NON è previsto esame finale




Contenuti

Nell'anno 1936 il matematico inglese Alan Turing presentò la sua famosa "macchina".
I cambiamenti portati dalla Tecnologia dell'informazione hanno cambiato il nostro modo di vivere, portato enormi benefici in tutti i campi (non solo tecnici e scientifici), ma anche nuovi pericoli e difficoltà.  La rapidissima evoluzione di questo settore non aiuta certo a padroneggiare i continui cambiamenti che ci vengono proposti e imposti. D'altra parte, parafrasando un recente rapporto di Informatics Europe [IE2013, pag. 3], è indispensabile offrire un'adeguata istruzione informatica (non semplicemente tecnologica!) per non provocare danni di carattere sia educativo che economico alle nuove generazioni di cittadini europei.
Nella Legge 107 del 13 luglio 2015 per la "Buona Scuola" [GU2015] al comma 7, tra gli "obiettivi formativi individuati come prioritari" è indicato lo "sviluppo  delle  competenze  digitali  degli  studenti, con particolare riguardo al "Pensiero Computazionale".

Il corso si sviluppa in 6 incontri di 4 ore ciascuno (2 incontri tenuti dal Prof. Solitro e 4 da un docente selezionato tramite bando conferimento incarico).

Dopo una introduzione generale sui temi legati all'informatica, si procederà con una serie di incontri dedicati ai diversi aspetti concettuali, metodologici e alle modalità di presentazione dei temi legati al "Pensiero Computazionale".
Negli incontri successivi, dopo aver introdotto l'argomento principale, l'attività si svilupperà attraverso una fase laboratoriste e di discussione per giungere poi ad un sintesi conclusiva.

Questi i temi che saranno trattati:
- introduzione al pensiero computazionale,
- computational Problem Solving,
- coding,
- tecnologia e Pensiero
- tecniche speciali di analisi e risoluzione dei problemi.



Obiettivi Formativi

Con la locuzione "Pensiero Computazionale"  ci si riferisce ad attitudini, abilità e metodi per affrontare e risolvere problemi che derivano dall'informatica, ma hanno un significato e una applicabilità di più vasta portata.
"It represents a universally applicable attitude and skill set everyone, not just computer scientists, would be eager to learn and use." [WING2006] ovvero (Il Pensiero Computazionale) "rappresenta un'attitudine e un insieme di abilità che tutti, non solo gli informatici, dovrebbero essere impazienti di conoscere e adoperare."
Il corso propone un'introduzione al "Pensiero Computazionale" e, in generale, agli aspetti che caratterizzano l'informatica come disciplina formativa fondamentale. L'obiettivo è quello di prender confidenza con gli strumenti e i metodi, comprenderne il ruolo e scoprire come adoperarli efficacemente in ambiti anche diversi da quello tecnico e scientifico.


Prerequisiti

Il corso è aperto ai docenti di tutte le discipline, non sono quelle di ambito scientifico.


Calendario Lezioni

NB: le date proposte sono subordinate alla disponbilità di aule; potrebbero pertanto subire delle variazioni.
Data Ora Luogo Note Turno
2
febbraio
2017
14:30 - 17:30
Aula L
Ca' Vignal 2
Strada Le Grazie, 15 - 37134 Verona
9
febbraio
2017
14:30 - 17:30
Aula L
Ca' Vignal 2
Strada Le Grazie, 15 - 37134 Verona
16
febbraio
2017
14:30 - 17:30
Aula L
Ca' Vignal 2
Strada Le Grazie, 15 - 37134 Verona
23
febbraio
2017
14:30 - 17:30
Laboratorio didattico Alfa
Ca' Vignal 2
Strada Le Grazie, 15 - 37134 Verona
2
marzo
2017
14:30 - 17:30
Aula Zorzi B
Palazzo Zorzi-Polfranceschi
Lungadige Porta Vittoria, 17 - 37129 Verona
9
marzo
2017
14:30 - 17:30
Aula D
Palazzo di Economia
Via dell'Artigliere, 19 - 37129 Verona

Dove siamo

Via San Francesco 22 - 37129 Verona
Tel: 045.8028763
Email: progetto.tandem@ateneo.univr.it

Seguici per rimanere informato