Cybercrime e attacchi cibernetici: le nuove forme di criminalità in Internet e nel Deep Web

Prevenzione e contrasto al cybercrime

Docenti: Ivan Salvadori (ivan.salvadori@univr.it)

Macro Area: Scienze giuridiche ed economiche

Tipologia: Standard

CFU: 4

Classi ammesse: III°, IV°, V°

Monte ore:

  • Complessivo: 24
  • In Ateneo: 20
  • A Scuola: 4
  • Ammissione all'esame: 18


Corsi di studio UniVR associati

Corsi di studio nei quali saranno riconosciuti i CFU (crediti) conseguiti con il superamento dell'esame Tandem.


Contenuti

Il corso si rivolge a maturandi e studenti interessati ai corsi di Laurea in materie economico-giuridiche, informatiche, sociologiche, della comunicazione e dell’editoria o, più in generale, alle tematiche della criminalità informatica e della guerra cibernetica (cyber-warfare), della tutela della privacy e dalla cyber-sicurezza, offrendo un quadro sistematico dei nuovi comportamenti illeciti che si commettono in Internet, ed in specie nel Deep Web o Darknet e nei Social Network (Facebook, Twitter, ecc.), resi possibili dall’uso sempre più esteso delle nuove tecnologie.

Il corso si divide in due parti. Nella prima parte, più pratica, si presenteranno i differenti casi e modi di comportamenti illeciti in Internet, nel Deep Web e nei Social Network. Si individueranno quindi i "profili" criminologici dei possibili autori (cracker, hacker, cyber-hacktivisti, cyber-terroristi, ecc.), sulla base dei fenomeni emersi negli ultimi anni nel mondo virtuale: hacking, cyber-terrorismo, phishing, diffamazioni online, cyber-bullying, violazioni del copyright, etc. Particolare attenzione verrà rivolta ai pericoli nei quali possono incorrere in particolare gli adolescenti ed i minori, nonché agli attacchi cibernetici ed alle nuove forme di guerra cibernetica (cyber warfare) che costituiscono una seria minaccia per la sicurezza nazionale ed il corretto funzionamento delle infrastrutture critiche (traffico aereo, distribuzione di energia elettrica, ecc.). Nella seconda parte si svolgerà l'analisi giuridica delle principali norme penali in materia di criminalità informatica applicabili ai predetti fenomeni criminosi, esaminando quelle più significative esistenti nel nostro ordinamento giuridico-penale: in particolare la frode informatica, l’accesso abusivo ad un sistema informatico, i danneggiamenti informatici, la produzione e diffusione di malware, i delitti contro i diritti d’autore sulle opere digitali (copyright), nonché le possibili ipotesi di responsabilità degli Internet Service Providers, dei gestori di siti Internet, dei bloggers, ecc.


Obiettivi Formativi

L'obiettivo del corso è di correlare lo studio del diritto penale dell'informatica all’analisi e alla risoluzione di casi pratici di grande attualità (cyber-spionaggio; cyber-attacchi mediante ransomware quali in c.d. “virus della polizia” o WannaCry; fenomeno della c.d. “Blue Whale”; o conflitti cibernetici tra Stati, per citarne soltanto alcuni) con lettura e analisi critica di rapporti tecnici e di esperti in cyber-sicurezza, report e studi di organismi internazionali (ONU, Consiglio d’Europa, UE, ecc.), sentenze, brevi articoli scientifici. In questo modo sarà possibile toccare con mano le peculiarità dell’approccio, la specificità del linguaggio giuridico, del metodo di applicazione delle norme penali nazionali ed internazionali e della risoluzione delle problematiche che possono sorgere nella moderna società dell’informazione, sempre più dipendente dal corretto funzionamento di sistemi informatici e dai c.d. SCADA systems (si pensi, ad es., ai recenti attacchi cibernetici da parte di hacker alle centrali elettriche ucraine, che hanno causato un blackout nella ex Repubblica sovietica). Allo stesso tempo si tratterà di rendere maggiormente consapevoli gli studenti frequentanti dei nuovi rischi e pericoli della rete (intercettazioni informatiche e cyber-espionage, infezioni da malware e ransomware, cyber-bullying, frodi informatiche, scam, acquisti illeciti sul Deep Web, estremismo terrorista e radicalizzazione sul web, violazioni del copyright mediante utilizzo di programmi P2P, ecc.) e di sensibilizzarli sull’utilizzo corretto e sicuro delle TIC. 


Prerequisiti

Ai fini della frequenza del corso non sono richieste particolari conoscenze giuridiche ed informatiche, bastando quelle comuni degli internauti e degli utilizzatori di smartphone, tablet, computer fissi o portatili.


Modalità Esame

Risposte ad un questionario con alcune domande chiuse ed altre aperte. In alternativa, è possibile svolgere un colloquio orale con il docente.


Calendario Lezioni

NB: le date proposte sono subordinate alla disponbilità di aule; potrebbero pertanto subire delle variazioni.
Data Ora Luogo Note Turno
9
gennaio
2019
14:30 - 17:30
Aula C
Palazzo "EX Economia"
Via dell'Artigliere, 19 - 37129 Verona
10
gennaio
2019
14:30 - 17:30
Aula C
Palazzo "EX Economia"
Via dell'Artigliere, 19 - 37129 Verona
16
gennaio
2019
14:30 - 17:30
17
gennaio
2019
14:30 - 17:30
Aula C
Palazzo "EX Economia"
Via dell'Artigliere, 19 - 37129 Verona
22
gennaio
2019
14:30 - 17:30
Aula Trabucchi
Palazzo di Giurisprudenza
Via Carlo Montanari, 9 - 37122 Verona

Calendario Esami

NB: le date proposte sono subordinate alla disponbilità di aule; potrebbero pertanto subire delle variazioni.
Data Ora Luogo Note Turno
6
febbraio
2019
14:30 - 17:30
Aula C
Palazzo "EX Economia"
Via dell'Artigliere, 19 - 37129 Verona
Prova: Scritta     Tipologia: Test risposta multipla
(visualizza i contenuti della prova...)
21
febbraio
2019
14:30 - 17:30
Prova: Scritta     Tipologia: Test risposta multipla
(visualizza i contenuti della prova...)



Esiti Esami e Simulazioni



Dove siamo

Via San Francesco 22 - 37129 Verona
Tel: 045.8028763
Email: progetto.tandem@ateneo.univr.it

Seguici per rimanere informato