Cybercrime, Cyber warfare, Robotica e Artificial Intelligence Crime: le nuove sfide per il diritto penale

Darknet, Attacchi cibernetici, droni armati e nuove frontiere della criminalità

Docenti: Ivan Salvadori (ivan.salvadori@univr.it)

Macro Area: Scienze giuridiche ed economiche

Tipologia: Standard edizione OnLine

CFU: 4

Classi ammesse: III°, IV°, V°

Monte ore:

  • Complessivo: 24
  • In Ateneo: 24   (svolte online dal docente universitario)
  • A Scuola: NON PREVISTE
  • Ammissione all'esame: 18


Contenuti

Il corso si rivolge a maturandi e studenti interessati a corsi di Laurea in materie giuridiche, informatiche, criminologiche e della comunicazione. Esso offre una panoramica sulle principali questioni giuridico-penali che sollevano la criminalità cibernetica (cybercrime), la cyber warfare, e le nuove ed emergenti forme di criminalità connesse con l'Intelligenza artificiale (AI crime), la robotica e l'uso di droni armati. Nella prima parte del corso si individueranno i "profili" criminologici dei criminali cibernetici (hacker, cracker, hacktivist, ecc.) e le caratteristiche dei nuovi “agenti intelligenti” (Robot, droni, sistemi d’arma automatici o cd. LAWs, ecc.).Si analizzeranno quindi i principali comportamenti illeciti riconducibili al cybercrime e all'AI crime, posti in essere da cyber-criminali o mediante "agenti artificiali" (attacchi ransomware, spear-phishing, cyber-espionage, ecc.) droni e Robot. Si procederà poi all'analisi giuridica delle principali norme penali applicabili ai menzionati fenomeni criminosi (accesso abusivo ad un sistema informatico, danneggiamenti e frodi informatiche, diffusione di malware, ecc.). Si verificherà, infine, sulla base della più recente casistica, la possibilità di applicare alle nuove forme di AI crime ed ai fatti illeciti connessi mediante agenti artificiali, droni e robots le norme previste nel diritto penale nazionale ed internazionale.


Obiettivi Formativi

Il corso ha l'obiettivo di correlare lo studio del diritto penale delle nuove tecnologie e dell'Intelligenza artificiale all’analisi ed alla risoluzione di casi pratici di attualità (attacchi mediante ransomware, incidenti causati da self-driving cars, impiego di droni, ecc.) con la lettura di rapporti di esperti di cybercrime, AI e cybersecurity, report di organismi internazionali (ONU, CoE, UE), sentenze e brevi articoli scientifici. In questo modo sarà possibile toccare con mano le peculiarità dell’approccio penalistico, la specialità del linguaggio giuridico, il metodo di applicazione delle norme penali nazionali ed internazionali e di risoluzione delle problematiche che sorgono nell’era digitale. Allo stesso tempo si tratterà di rendere maggiormente consapevoli gli studenti frequentanti dei nuovi rischi e pericoli connessi con le nuove tecnologie, l'AI e la robotica.


Prerequisiti

Ai fini della frequenza del corso non sono richieste particolari conoscenze giuridiche ed informatiche.


Modalità Esame

Risposte ad un questionario con domande chiuse (multiple choice exam). In alternativa, è possibile svolgere un colloquio orale, previo accordo con il docente.


Calendario Lezioni

Data Ora Luogo Note Turno
12
gennaio
2022
14:30 - 17:30
13
gennaio
2022
14:30 - 17:30
19
gennaio
2022
14:30 - 17:30
20
gennaio
2022
14:30 - 17:30
26
gennaio
2022
14:30 - 17:30
27
gennaio
2022
14:30 - 17:30
2
febbraio
2022
14:30 - 17:30
3
febbraio
2022
14:30 - 17:30

Calendario Esami

Data Ora Luogo Note Turno
25
febbraio
2022
16:00 - 16:20
Prova: Scritta     Tipologia: Test risposta multipla
(visualizza i contenuti della prova...)
18
marzo
2022
16:00 - 16:20
Prova: Scritta     Tipologia: Test risposta multipla
(visualizza i contenuti della prova...)



Esiti Esami e Simulazioni


Dove siamo

Via San Francesco 22 - 37129 Verona
Tel: 045.8028763
Email: progetto.tandem@ateneo.univr.it

Seguici per rimanere informato